Assicurazione sanitaria privata – Cos’è e quando è necessario sottoscriverla


Pubbliredazionale

Assicurazione sanitaria privata – Cos’è e quando è necessario sottoscriverla

Sottoscrivere un’assicurazione sanitaria privata è il primo passo per garantirsi un alto livello di benessere. Una polizza di questo tipo, infatti, permette di coprire le spese relative ad alcuni interventi o visite mediche presso  strutture private scelte liberamente o tra quelle convenzionate con la propria Compagnia Assicurativa.

La sottoscrizione, quindi, è utile in particolar modo quando si vuole ambire al massimo della prevenzione, sottoponendosi a visite in tempi molto celeri.

Quando stipulare  una polizza sanitaria privata – Informazioni utili

Richiedere ununa quotazione per una polizza sanitaria privata è il primo passo da fare per capire quali sono i costi da sostenere per assicurare il proprio benessere. Una scelta saggia se si pensa che per merito di diagnosi preventive molte persone riescono a tutelarsi dalla comparsa o dal peggioramento di malattie molto gravi, come ad esempio i tumori maligni. Un’assicurazione di questo tipo è consigliabile anche in caso di viaggi all’estero o quando da stranieri si raggiunge il territorio italiano per brevi soggiorni.

Cosa copre un’assicurazione sanitaria privata? Quali sono i vantaggi?

Non tutte le polizze sanitarie private presenti sul mercato sono uguali, ma in linea generale le coperture offrono:

  • Visite ed esami riguardo a malattie sospette.
  • Visite ed esami a seguito di un incidente.
  • Interventi di chirurgia a causa di malattie o sinistri.
  • Ricoveri in ospedale a seguito di malattie o incidenti.
  • Medicinali e cure dentistiche collegati ai casi sopra riportati.

Un’assicurazione sanitaria privata non copre invece cure, interventi e medicinali collegati a malattie preesistenti rispetto alla sottoscrizione della polizza. Cure, ricoveri e medicinali necessari a seguito di abuso di droghe e alcool, non sono ugualmente coperti dalla polizza, esattamente come gli interventi estetici

Tra i vantaggi riscontrabili in un’assicurazione privata sanitaria vi è anche la possibilità di ricevere assistenza con un semplice click. Molte Compagnie, infatti, mettono a disposizione dei propri assicurati app o portali internet dedicati così che si possa gestire in autonomia le proprie prenotazioni e la propria documentazione sanitaria. Chi sottoscrive una polizza ha quindi la possibilità di prenotare i servizi di prevenzione, diagnosi e cure di vario tipo, direttamente dal divano di casa.

 

Come scegliere un’assicurazione sanitaria privata?

Il primo passo da compiere quando si vuole sottoscrivere un’assicurazione sanitaria privata è quella di accertarsi di richiedere preventivi solo a Compagnie serie, professionali e soprattutto reali. Non è raro, infatti, imbattersi in realtà inesistenti, che propongono offerte solo per dare origini a truffe di vario tipo. Massima attenzione anche in caso di richieste di pagamento tramite ricariche PostePay, segno evidente di dinamiche truffaldine. Inoltre, così come per tutti i settori, è bene non lasciarsi ingannare dai prezzi stracciati o dalle offerte apparentemente convenienti. Le condizioni di contratto devono essere lette in maniera approfondita, così da non incorrere in coperture assicurative blande e con massimali bassi.

 

Servizi aggiuntivi di un’assicurazione sanitaria privata

Vi sono alcuni servizi che a discrezione dell’utente possono essere aggiunti alla polizza sanitaria privata. Solo a titolo di esempio, tra i servizi aggiuntivi che possono essere inseriti vi sono l’assistenza domiciliare, l’indennizzo per invalidità, servizi previsti in fase di ricovero o convalescenza O ancora l’assistenza psicologica in caso di diagnosi negativa.

Ecco quindi che con il pagamento di un’assicurazione di questo tipo è possibile tutelare la propria salute e il proprio benessere a 360°.

Pubblicato da: Redazione AZS

Condividi questo servizio

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *